PREMESSA

Un mezzo di comunicazione come la radio non è esclusivamente fonte di intrattenimento e musica. Per noi di Radio Punto Musica è doveroso affrontare tematiche portanti che si riflettono nel mondo: abbiamo così deciso di confrontarci e comprendere meglio quanto è necessario sapere sul COVID-19, più noto come Corona virus. Per tali ragioni è nata l’idea di uno speciale radiofonico, registrato lo scorso 1 marzo 2020 ma riascoltatile in podcast, nel quale abbiamo articolato in maniera approfondita un dibattito con il Dott. Lallo Madami, specialista in dermatologia oncologica e vulnologica, consigliere FIMMG BARI DSS-13.

 

LO SPECIALE SUL COVID-19 CON IL DOTT. MADAMI

Premesso che in circa dieci giorni il Corona virus ha sviluppato un contagio esponenziale, arrivando nelle nostre case, proviamo a ricostruire quanto è emerso dalle parole del Dott. Madami, nostro graditissimo ospite nello speciale del 1 marzo 2020.

“Il COVID-19 è un virus che proviene da animali, quali serpenti e pipistrelli; fa parte dei virus respiratori. Differentemente, dal classico virus influenzale, non c’è ancora alcuna vaccinazione ed ha una virulenza leggermente superiore. I soggetti immuno defedati, e soggetti che hanno patologie croniche, esempio banale è un’insufficienza respiratoria o renale, una bronco-patia cronica da fumo, diabete o ipertensione, potrebbero se infettati andare incontro più facilmente a complicanze” – esordisce il dottore ai microfoni di RPM.

Durante la diretta egli tiene fortemente a sottolineare altri aspetti essenziali:

  • l’utilizzo di mascherine con filtro FFP3 (che rientrano nei DPI – dispositivi protezione individuale) è necessario quando gli operatori sanitari vanno in contatto ravvicinato con pazienti contagiati dal COVID-19.
  • Non sovraffollare gli studi medici per i bisogni minori e soprattutto se si è raffreddati.
  • Non recarsi assolutamente in un ambulatorio con la febbre.
  • Chi sospetta di esser stato contagiato, deve comunicarlo tassativamente per telefono al medico curante, il quale effettuerà il triage telefonico, come indicato dalle schede ministeriali.
  • La visita domiciliare, e la sua modalità, sono subordinate alle condizioni che devono essere valutate dal medico, attraverso il colloquio telefonico.
  • La vaccinazione antinfluenzale non protegge da Corona virus.
  • Il medico curante non effettua e non può effettuare tamponi per Corona virus e non può disporre il ricovero per “sospetto contagio”.
  • Occorre sanificare gli ambienti che significa elimina potenziali forme di contaminazione.
  • Sul sito della Regione Puglia vi è la modalità di auto-segnalazione per persone proveniente dalle zone focolaio e per ogni altra esigenza legata al Corona virus. Il numero verde regionale per l’emergenza Corona virus è attivo dalle 8,00 alle 22,00 ed è il seguente 800713931 (oppure 800055955).

Il dott. Madami ritiene opportuno inoltre complimentarsi con il sistema sanitario nazionale che, di fronte alla situazione di grande emergenza, ha garantito serietà e professionalità, sinergia ed impegno straordinario (contrariamente da alcuni cittadini incoscienti). In ultimo, egli ha lanciato un consiglio: cessare la pubblicazione e la diffusione di “informazioni” sui social media poiché bisogna dapprima filtrare ed accertarsi della veridicità dei contenuti stessi per evitare allarmismi inutili e generare infinite paranoie.

LE PRECAUZIONI

Siamo in perenne bombardamento mediatico. Probabilmente perché ancora in molti non hanno afferrato la gravità posta dall’avanzamento del COVID-19 ed incuranti continuano a svolgere una vita regolare. Abbiamo ben compreso che ad esempio è essenziale lavare costantemente le mani, evitare luoghi affollati o assembramenti di massa, attenersi al metro di distanza ed evitare dimostrazioni d’affetto. Proviamo attraverso la seguente iconografia della World Health Organization a riproporre ancora i principali accorgimenti per evitare il Corona virus.

Inoltre, come già noto sta divenendo virale l’#iorestoacasa lanciato da diversi personaggi del mondo dello spettacolo tra cui alcuni cantanti italiani. E’ fondamentale rimanere tra le mura domestiche, poiché principale mezzo per limitare la diffusione del virus.

Il rapper italiano Frankie h-nrg mc attraverso dei giocattoli ci spiega le dinamiche da evitare.

Due parole su egoismo e coronavirus, a beneficio di chi ancora non ha chiaro il concetto.

Pubblicato da Frankie hi-nrg mc su Lunedì 9 marzo 2020

C’è molta confusione. Ad oggi è possibile uscire per l’acquisto di beni di prima necessità e cause lavorative. Chiaramente per motivi precauzionali le Istituzioni invitano tutti a spostarsi da casa il meno possibile: “(…) Il consiglio è di restare a casa salvo nei casi espressamente previsti dal decreto” – recita una nota ufficiale dalla Polizia di Stato su Instagram. Vediamo nel dettaglio in che circostanze è possibile lasciare la propria abitazione.

 

Per completezza e solidarietà, teniamo a puntualizzare che in questo quadro storico sono in evidente emergenza i centri trasfusionali. Quindi ulteriore nobile motivazione per uscire è la donazione di sangue.

Rinnoviamo ancora l’invito. E lo facciamo con i versi inediti di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro: Restiamo a casa“.

Noi abbiamo deciso di essere d’aiuto in questa battaglia attraverso un comportamento consono alle disposizioni governative. Abbiamo l’imperativo di aiutare noi medesimi e gli altri. Tu?

Ci auguriamo vivamente faccia altrettanto.

 

Lo Staff di Radio Punto Musica