In Basilicata, precisamente a Rivello (provincia di Potenza), le Radio Libere hanno ricevuto un’importante onorificenza. Grazie all’iniziativa ideata dallo speaker di Radio Sapri, Tonino Luppino, il pomeriggio del 31 agosto 2020 è stata posizionata una targa in rame con lo scopo di onorare le Radio Libere: la dicitura “Radio Libere 1976” riporta l’anno in cui la Corte Costituzionale italiana le fece uscire dalla clandestinità con una sentenza.

“Radio Libere 1976”: targa e piazza a Rivello

Grazie a questa targa, le Radio Libere si fregiano anche del nome del piazzale degli impianti sportivi di Rivello – prima città ad aderire all’iniziativa. Alla cerimonia – come riporta lo stesso speaker su Facebook – erano presenti il Vice-Sindaco Gianmario Mazzilli, l’Assessore al Turismo Angelica Nocera, i Consiglieri Comunali Maria Bifano e Biagio Russo, la Prof.ssa Maria C Palmieri, il Professor Francesco Alfano, e i giornalisti Francesco Rizzo e Rosalinda Ferrari.

delegazione presente alla targa di radio libere a rivello in basilicata

L’inaugurazione – come spiega Basilicata24.it – è stata l’occasione per ricordare anche “l’impegno di Tonino Luppino di Radio Sapri, Nino Postiglione di Radio Potenza Centrale, Vasco Rossi di Punto Radio (Zocca, Modena), Peppino Impastato di Radio Aut (Terrasini-Palemo) e tanti altri pionieri-pirati dell’etere”.

“Io – scrive su Facebook Luppino -, non perdo occasione, in tutte le cerimonie di intitolazione, per ricordare questo grande pioniere, che, prima della storica Sentenza della Corte Costituzionale del 1976, da ‘pirata dell’etere’, attraversava, per trasmettere con la sua Fiat A 112, tutti i rioni della sua amata Potenza! Nino, è volato in Cielo nel 2013, ed io continuo a tenere viva la sua memoria”.

A Rivello (Pz), ricordato anche Nino Postiglione, pioniere-pirata dell'etere e fondatore, con la moglie Palmina, di…

Pubblicato da Tonino Luppino su Martedì 1 settembre 2020